Due passi nell'Isola

24.9.2018

Quando spunta la luna

tacciono le campane
e i sentieri sembrano
impenetrabili.
(Federico García Lorca)

 

 

 

Mi avete convinta: camminare fa bene, e, con scarpe adatte e abbigliamento comodo, mi accingo la mattina a compiere il mio dovere (piacevole) giornaliero.
E’ così che scopro angoli che mai avrei individuato passandoci davanti in automobile, dandomi il tempo necessario per esprimere pensieri e per elaborare ricordi.

 

 


Mettendo in ordine l’archivio della Parrocchia (mi piace questa attività!), mi ricordo di aver letto una poesia scritta dall’allora Parroco Frate Angelico che ai tanti potrà sembrare semplice e “roba da bambini”, roba per strappare lacrime,  ma che a me ha suscitato un tumulto di pensieri e ricordi.


Sfido chiunque ad affermare di non aver mai, una volta nella vita, rivolto lo sguardo al campanile e alla campana che ci sta sopra , campana che adesso purtroppo è stata sostituita da un moderno registratore. Era una campana che mi dava serenità e mi ricorda i miei nonni , la mia famiglia, i miei amici di via Spagna e soprattutto le persone che ha accompagnato nei momenti belli e nell’ultimo loro tragitto per le vie del rione.

 

 


Grazie Padre Angelico per queste parole, hai proprio ragione: era una piccola campanella ma uguale ai “gros ciochi ‘d Ruma e ‘d Milan".

 

 

 

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Please reload

ULTIME NOTIZIE

16.5.2017

COLLABORATORI BLOG CERCASI

Nuovi bloggers per il sito cercasi: tutti coloro che vorrebbero scrivere, collaborare al blog, ricevere informazioni possono contattarci alla mail info@lavocedellisolablog. Scrittori fatevi avanti: Vi aspettiamo!

Please reload