Il Carnevale dei bambini: il Carnevale targato Isola nel racconto di Dario

27.2.2018

Con molto piacere rispondo all’appello di Deborah per un post riguardo al Carnevale dei Bambini 2018!

 

Anche quest’anno, il martedì grasso, il nostro rione celebra la chiusura dei tempi allegri del Carnevale e l’inizio della quaresima con l’evento che rappresenta (almeno per il sottoscritto) il culmine di tutte le iniziative della stagione carnevalesca. Le ricorderò brevemente anche se ognuna meriterebbe un post dedicato: il giro dei Mascarin, le sfilate cittadine, la fagiolata… ciascuna coronata da grande successo. Ma per me, isolano d’adozione, membro del Comitato e soprattutto papà, quello che conta di più è certamente l’evento dedicato ai più piccoli.

 

Sono davvero felice che ogni anno il Carnevale dei Bambini raccolga sempre maggior successo, com’è dimostrato dal numero di partecipanti in costante aumento: dai piccoli frequentatori della Scuola dell’Infanzia, con le “maschere di ordinanza” preparate con le maestre, ai tanti altri bambini e ragazzi provenienti dal Rione e da altre zone della città. E’ questa partecipazione “globale” che fa capire quanto l’iniziativa venga apprezzata anche fuori dal ristretto ambito rionale.

 

Il format è stato il medesimo dell’anno scorso: ritrovo ai giardini del Palapregnolato, allestimento del “carro” (in realtà il pick-up di Vito e Annamaria), sfilata con i “Sensa camisa” per Via Restano fino all’oratorio, e festa con balli e coriandoli, organizzata dal Comitato.

 

Non poteva mancare la merenda offerta dal Comitato (il bel buffet allestito all’ingresso ha subito attratto l’attenzione famelica dei più affamati) e la celebrazione “solenne” della fine del Carnevale. Parte integrante già delle edizioni passate, infatti, il “falò della vecchia” è il vero culmine della festa: il chiasso dei bambini si smorza un poco quando, un po’ intimoriti e un po’ attratti, osservano bruciare il manichino allestito nel campo. Ma credo che anche noi “grandi” non siamo così indifferenti al fascino del falò: forse perché, al di là di ogni altro significato allegorico, riconosciamo nel fuoco che consuma la paglia e gli stracci il segno evidente del tempo che passa.

 

Per finire esprimo un grazie a Marta e Alex, i nostri “sensa camisa” 2018, al nostro presidente Alessandro, che grazie alla sua consumata abilità ha animato la festa prima che la musica uscisse dalle casse, a Piera, Maria Rosa, Daniela e a tutti coloro che hanno preparato la merenda e gli addobbi del salone, a Paolo, nostro “accendi-vecchie” ufficiale, e a tutti i membri del Comitato per la riuscita della festa!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Please reload

ULTIME NOTIZIE

16.5.2017

COLLABORATORI BLOG CERCASI

Nuovi bloggers per il sito cercasi: tutti coloro che vorrebbero scrivere, collaborare al blog, ricevere informazioni possono contattarci alla mail info@lavocedellisolablog. Scrittori fatevi avanti: Vi aspettiamo!

Please reload