L’Isola al Museo della Farmacia Picciòla: l'esperienza di Roger

Domenica 15 Ottobre, il “Comitato Rione Isola” ha organizzato una visita guidata al museo della farmacia Picciòla in Via Ferraris, a cui anche io ho partecipato. Vi spiego subito che Picciòla non è però un termine di grandezza, ma riguarda la collezione principale da cui proviene la parte più consistente del materiale in esposizione.
Grazie alla disponibilità e alla competenza del Dr. Bagliani, farmacista del nostro Rione, proprietario e curatore del Museo, abbiamo passato un bel pomeriggio, venendo a conoscenza delle evoluzioni del
mondo della farmacia degli ultimi due secoli. Con la guida del nostro competente farmacista, abbiamo potuto ammirare i tanti oggetti in mostra.
In sei sale sono esposti attrezzi, ampolle, alambicchi, bilance di precisione, mortai e relativi pestelli in marmo ed una vasta raccolta di contenitori per le sostanze e i principi attivi. La farmacia era praticamente un laboratorio in cui si confezionavano i preparati, anche personalizzati, si utilizzavano attrezzi per realizzare pillole, pastiglie e supposte. Già il termine compressa deriva da un attrezzo che comprimeva il preparato precedentemente polverizzato. Questo ci riporta a un mondo in cui l’attività di farmacista era ancora artigianale e dove l’attività di commercio era complementare a quella di elaborazione del prodotto.
Ma anche un mondo in cui molti prodotti erano dei veri e propri placebo, senza alcuna funzione curativa.
L’usanza di avere degli animali esotici imbalsamati è ben rappresentata da un coccodrillo che pende dal soffitto di una sala.
Il Dr. Bagliani è riuscito a salvare il prezioso patrimonio della farmacia Picciola di Trieste, che continua ad arricchirsi di articoli e manufatti provenienti da donazioni di farmacie e privati, e ha realizzato a Vercelli un museo straordinario, che vale veramente la pena di visitare.

 

Si ringrazia per le foto Filippo Brancalion.

 

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Please reload

ULTIME NOTIZIE

16.5.2017

COLLABORATORI BLOG CERCASI

Nuovi bloggers per il sito cercasi: tutti coloro che vorrebbero scrivere, collaborare al blog, ricevere informazioni possono contattarci alla mail info@lavocedellisolablog. Scrittori fatevi avanti: Vi aspettiamo!

Please reload