L’Isola dei Libri alla resa dei conti. Un bilancio per il nuovo servizio gratuito

 

Quando con Daniela Ciusano, a febbraio, abbiamo immaginato di aprire un punto Scambialibri fisso nel Rione, francamente ci immaginavamo una realtà piccola e pensavamo avremmo fatto molta fatica a realizzarla e a farla decollare. Ma, poiché siamo donne battagliere, non ci siamo però date per vinte e ora possiamo dire che ci sbagliavamo di grosso! E’ bastato contattare Lorenzo Proverbio e il gruppo Libriamoci a Vercelli, che ci hanno fornito sostegno e volumi, e ottenere l’approvazione del mitico don Augusto Scavarda, che ci ha concesso una stanza in cui dare vita alla nostra impresa.

 

Dietro la rapida realizzazione del servizio c’è stato però un frenetico lavoro, a cui hanno collaborato in molti, tutti meritevoli del nostro ringraziamento: dai molti membri del Comitato che hanno collaborato a pulire, sistemare i libri e arredare la stanza (Alessandro Coppo, Paolo Patrucco, Valeria Di Gennaro, Ilaria Sponda), al grandissimo Gianfranco Marongiu, che da solo ha trasportato le scaffalature e le ha montate e fissate, a Cristian Di Cesare che ci ha insegnato a dipingere gli scaffali. In pratica, nel giro di sole due settimane, abbiamo messo in piedi un servizio totalmente gratuito e ricco di possibilità.

 

Nello Scambialibri isolano sono raccolti oltre 2000 VOLUMI, dei generi più disparati: romanzi d’amore, thriller, manuali, raffinati libri d’arte, testi storici, libri per bambini e libri in lingua straniera. Inoltre abbiamo un SETTORE RIVISTE, dove si trova una bella collezione di Topolini d’epoca (anni 70-80-90) e riviste dai temi più disparati.

Basta portare un libro o rivista ed è possibile cambiarlo con un altro a scelta, anche di altro genere e tipo. Lo spirito di chi ci visita però deve essere proprio quello dello scambio; infatti chi porta un libro DEVE prendere un altro. E il testo consegnato deve attirare futuri lettori: per questa ragione NON ACCETTIAMO ENCICLOPEDIE E MANUALI SCOLASTICI.

 

Il nostro motto è: “ogni lettore deve trovare il suo libro o periodico”. Per questo cerchiamo sempre di trovare il testo giusto per chi passa a farci visita. Abbiamo avuto tanti esempi in questi giorni: da una bambina marocchina che ha trovato il “suo” libro di Harry Potter a chi era venuto solo per donarci volumi ed è andato via con delle riviste di uncinetto.

 

Io non credo esista una letteratura di serie A e una di serie B, ma solo tanti testi in attesa del giusto lettore. Perché leggere è importante: insegna a farsi domande, ci permette di vedere il mondo in modo diverso e aiuta a pensare, cosa di poco conto in un mondo dove siamo bombardati da notizie e dove non ci sono molti spazi per la riflessione.

 

I risultati del primo mese e mezzo di apertura sono stati decisamente superiori alle nostre più rosee aspettative: abbiamo avuto circa un centinaio di scambi, un risultato che è sicuramente incoraggiante per una realtà piccola come la nostra. Alla base di questo successo sta sicuramente il carattere assolutamente particolare de “L’isola dei libri”: si tratta di un servizio completamente gratuito, con un orario di apertura abbastanza vario (lun e martedì dalle 15 alle 17 e venerdì dalle 18.30 alle 19.30) e posizionato in una zona comoda anche per chi lo raggiunge in macchina. Questo spiega ad esempio perché tra i frequentatori della nostra Libera Libreria ci sia chi viene dai paesi circostanti e addirittura da Novara, dove non trova questo servizio. Dobbiamo pertanto considerarlo una vera ricchezza del nostro Rione e della nostra città!

 

 

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Please reload

ULTIME NOTIZIE

16.5.2017

COLLABORATORI BLOG CERCASI

Nuovi bloggers per il sito cercasi: tutti coloro che vorrebbero scrivere, collaborare al blog, ricevere informazioni possono contattarci alla mail info@lavocedellisolablog. Scrittori fatevi avanti: Vi aspettiamo!

Please reload